Il razionale scientifico

Il tessuto adiposo micro-frammentato ottenuto con il dispositivo Lipogems® conserva le proprietà strutturali e la microarchitettura del tessuto originale: lo scaffold (il tessuto adiposo e la struttura stromale), le cellule (endotelio, periciti/MSCs), ed i fattori di crescita (citochine e chemochine)

Perché il tessuto adiposo

Il tessuto adiposo ha molte caratteristiche riparative naturali che aiutano a sostenere i meccanismi di guarigione in tutto il corpo.
Il tessuto adiposo sottocutaneo può infatti essere facilmente raccolto con una semplice procedura minimamente invasiva (lipoaspirazione) dall’addome, dalla coscia, dai glutei o, generalmente, dove è più presente.

La nicchia adiposa

La nicchia adiposa è un microambiente naturale all’interno del tessuto adiposo contenente adipociti, pre-adipociti, periciti, cellule microvascolari ed altre cellule incorporate in una matrice di collagene ed una fitta rete vascolare. La conservazione di questa microarchitettura è fondamentale per sostenere la normale funzione cellulare durante i processi di guarigione e la riparazione dei tessuti.

Il meccanismo di risposta al danno

Ad oggi è riconosciuto che in risposta ad una lesione o infiammazione del tessuto locale, il corpo risponde in un complesso insieme di modi volti a controllare il micro-ambiente. Poiché il tessuto adiposo fornisce non solo l’ammortizzazione e il supporto di tanti tessuti normali nel corpo, ma svolge anche un ruolo nell’omeostasi biochimica di questi tessuti, è naturale aspettarsi il suo coinvolgimento nel normale processo di guarigione. A tal fine, la conservazione della microarchitettura cellulare e tissutale è importante per massimizzare l’azione durante i normali processi di guarigione.

Lipogems®

Lipogems® è un dispositivo monouso per la processazione a circuito chiuso di tessuto adiposo lipoaspirato destinato ad impianto autologo. L’intera procedura avviene in un unico tempo chirurgico. Attraverso una minima manipolazione, senza l’utilizzo di enzimi o altri additivi, in un sistema chiuso ed asettico, si procede ad una progressiva riduzione volumetrica dei cluster adiposi ed all’eliminazione dei residui oleosi ed ematici ad azione pro-infiammatoria. L’intera procedura avviene in un sistema ad immersione in soluzione fisiologica, che consente di ridurre al minimo qualsiasi azione traumatica a carico dei prodotti cellulari. Il prodotto così ottenuto è tessuto adiposo micro-frammentato non espanso destinato ad un impianto autologo. L’assenza di centrifugazione o di trattamento enzimatico preserva l’integrità tissutale e rende il tessuto “minimamente manipolato”. Dopo la processazione con il dispositivo Lipogems®, la nicchia adiposa, ossia l’unità adiposa principale strutturale e morfologica, viene mantenuta intatta e vitale e protegge la microarchitettura cellulare. Inoltre, la riduzione delle dimensioni dei cluster adipocitari migliora la maneggevolezza e l’attecchimento post-trapianto, grazie and una più efficace e veloce rivascolarizzazione dell’innesto.