Skip to content

Ad oggi è ampiamente documentato che le cellule che danno origine alle colture di “MSC” (Medicinal Signalling Cells) in vitro siano naturalmente associate alla parete dei vasi sanguigni; tali cellule, in vivo, prendono il nome di periciti. In seguito ad un danno, come ad esempio un’ infiammazione o un danneggiamento  alla parete vascolare, i periciti residenti si liberano dalla loro posizione perivascolare per diventare MSC attivate. In seguito a tale attivazione, queste MSC mobilizzate creano un microambiente riparativo, secernendo un ampio spettro di molecole bioattive. Quest’ultime da una parte regolano la risposta immunitaria locale e dall’altra supportano la riparazione del tessuto danneggiato, attraverso un’azione trofica, come proposto da Caplan e colleghi (2006). Per tale motivo è stato proposto il nome di “medicinal signalling cells”, poiché in questo contesto le MSC agiscono come una sorta di “mini-farmacia” atta a promuovere e supportare il naturale processo di riparazione del tessuto danneggiato.

Articoli scientifici

Attraverso i vari articoli scientifici pubblicati qui presenti, troverai come il tessuto adiposo risponde ad un danneggiamento.

Torna su
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.